Valorizzare il futuro energetico ed economico dell’esistente

La riqualificazione è di fondamentale importanza perché riguarda interventi sul patrimonio esistente.
L’obiettivo è quello di trasformare il patrimonio esistente in edifici all’avanguardia.
Il desiderio dominante è quello di ottenere comfort e benessere indoor, non ultimo quello del risparmio economico sui consumi futuri.
Il nostro sforzo progettuale deve riuscire a conciliare le esigenze abitative dei committenti con quelle normative e di efficientamento energetico.
L’intervento prevede uno studio accurato dell’edificio per poter individuare i punti critici e formulare una diagnosi strutturale ed energetica che ci permetta di proporre soluzioni tecnologiche migliorative.
Uno studio a 360 gradi che proponga dalle soluzioni progettuali, al recupero edilizio alla sicurezza del cantiere alla consulenza per l’accesso alle detrazioni fiscali. 


 Come si diceva, gli interventi sul patrimonio edilizio esistente hanno l’obiettivo di efficientare gli edifici il che vuol dire minimizzare le dispersioni termiche sia attraverso l’involucro sia tramite gli impianti, interventi che godono dei benefici fiscali legati al Bonus energia e/o attraverso gli sgravi fiscali per la ristrutturazione edilizia.


 Gli interventi di efficientamento energetico possono prevedere:

- riqualificazione di impianti di climatizzazione invernale ed estiva:
- la modifica dei sistemi di produzione di acqua calda sanitaria per esempio con l’utilizzo dei pannelli solari;
- l’ installazione di caldaie a condensazione o pompe di calore legate al fotovoltaico o impianti che sfruttano la geotermia;
- la realizzazione di cappotti esterni con possibilità di realizzare un efficientamento anche per la climatizzazione estiva usando materiali naturali;
- la realizzazione di coibentazione nei tetti o nei sottotetti con lastre di materiale altamente isolante;
- la coibentazione dei pavimenti che poggiano a terra;
- la sostituzione degli infissi esistenti con infissi ad alto potere isolante.


 La concertazione di tutti questi interventi che determinano un efficientamento energetico si traduce in un risparmio energetico sia dal punto di vista della minor energia che si disperde o che ci vuole per riscaldare o raffrescare un edificio, sia per il ritorno economico legato al bonus energetico e sia ,per un risparmio immediato in bolletta.

Per fare un esempio:
una villetta di ca 200 mq con un fabbisogno energetico per il riscaldamento di ca 25.000 KWh, che la pone in classe energetica F, ha un consumo in gas metano per il riscaldamento di ca 3600 mc, il che comporta una spesa di ca 2.400 €/anno. La villetta sottoposta ad uno studio di efficientamento energetico per quanto riguarda l’involucro edilizio può, attraverso la posa di un cappotto isolante per le pareti esterne, la posa di panelli isolanti sul tetto, una adeguata coibentazione del pavimento a terra e la sostituzione degli infissi che la porta in classe energetica B, ha un consumo di energia inferiore, pari a ca 6.600 KWh, con un consumo di metano pari a 1000 mc, il che equivale a dire un risparmio di ca 1.700 €/anno sui consumi; aggiungendo al miglioramento delle prestazioni energetiche dell’involucro edilizio una revisione di tutti gli impianti, soprattututto per quel che riguarda la produzione di energia, esempio installazione di pannelli solari per la produzione di acqua calda e di pannelli fotovoltaici per la produzione di energia, il nostro fabbricato esistente potrà raggiungere una classe energetica A; tutto ciò è da affiancare al recupero legato al Bonus energia, pari al 65% delle spese sostenute, suddivise per categorie, da suddividere in 10 anni.
Riassumendo, un intervento completo comporta un risparmio sulla bolletta di ca il 60%, il recupero di parte della spesa sostenuta pari al 65% e in ultimo ma non meno importante una minor produzione di CO2, pari al 60% in meno che viene immessa come agente inquinante nell’aria.


 Gli interventi che non si possono associare ad un efficientamento energetico, ma contribuiscono alla riqualificazione dell’edificio esistente, sia dal punto di vista funzionale che manutentivo possono beneficiare di uno sgravio fiscale per ristrutturazione edilizia, pari al 50% della spesa, con un tetto massimo raggiungibile di 96.000 € per unità abitativa.

Prestazioni Energetiche

  • EcoSolid Passivhaus +

      EcoSolid Passivhaus rappresenta il meglio in fatto di prestazioni energetiche, benessere abitativo e qualità della realizzazione. Tutti questi aspetti sono curati nei minimi dettagli secondo quanto prescritto dallo Standard Internazionale Passivhaus. Una vera Casa Passiva. Abbiamo scelto per voi questo Standard perché è il più restrittivo e performante al mondo.     Read More
  • EcoSolid A +

    La classica Classe Energetica A viene offerta come seconda scelta. La nostra EcoSolid A garantisce una effettiva rispondenza ai criteri di classificazione energetica. L'involucro edilizio è progettato e realizzato con la stessa cura della versione Passivhaus ma sono utilizzati infissi in PVC anziché legno e viene prestata meno attenzione alla tenuta d'aria. EcoSolid A possiede un impianto di riscaldamento dedicato, come le case tradizionali. Read More
  • EcoSolid Standard +

    EcoSolid Standard è la nostra soluzione a basso costo. Pur mantendo buone prestazioni energetiche si differenzia dalle altre due soluzioni per l'impiego di minor coibentazione ed infissi più economici.Siamo disponibili a valutare il tuo progetto ed il tuo budget per realizzare su misura la tua EcoSolid Standard. Read More
  • 1
  • Design +

    La progettazione di EcoSolid Ego comincia da te.Dalle tue richieste, dalle tue esigenze, dai tuoi gusti... prendiamo spunto e progettiamo
  • Prestazioni +

    EcoSolid Ego offre prestazioni le prestazioni che vuoi tu. Siamo in grado di progettare e realizzare la soluzione energetica che preferisci:
  • Superfici +

    EcoSolid Ego non ha limiti. Sarà esattamente come la vuoi tu.Ti aiuteremo a scegliere ogni dettaglio, sia costruttivo che di
  • 1